08-08-2022

Serbatoio gpl per uso domestico? Scopri le soluzioni di AGN ENERGIA

Serbatoio gpl per uso domestico? Scopri le soluzioni di AGN ENERGIA

Stai pensando di installare un serbatoio GPL per garantire il giusto apporto di gas alla tua utenza domestica? In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni utili sull’installazione, la manutenzione e l’utilizzo dei serbatoi domestici.
Partiamo con una precisazione terminologica. Quando parliamo di serbatoi GPL intendiamo riferirci con tale espressione ad un recipiente a pressione contenente un un gas combustibile liquefatto che a pressione e temperatura ambiente si trova allo stato gassoso.

Si tratta quindi di una riserva energetica che deve essere gestita nel modo giusto al fine di evitare rischi e pericoli, quali incendi o fughe di gas. L’installazione di un serbatoio GPL deve rispettare precise disposizioni di legge al fine di tutelare la sicurezza di cose e persone. Per questo motivo i serbatoi devono essere posizionati seguendo specifiche normative: a debita distanza da fabbricati, confini di proprietà ed altri elementi presenti nelle vicinanze; è inoltre necessario comunicare l’installazione ai Vigili del Fuoco secondo le procedure di Prevenzione Incendi in vigore.

GPL domestico: perché sceglierlo?

Il GPL è la soluzione ottimale per quelle abitazioni situate in zone non coperte dalla distribuzione d gas metano, in questi casi esso diventa il combustibile migliore da utilizzare come fonte di energia, ma non solo.

Il GPL presenta tutta una serie di vantaggi rispetto ad altri combustibili fossili. L’acronimo che sta per Gas di Petrolio liquefatto ed indica una miscela di gas composta principalmente da propano e butano allo stato liquido con una pressione che dipende dalla temperatura esterna (a 20 °C la pressione all’interno del serbatoio è pari a circa 8-9 bar). La miscela allo stato liquido occupa un volume molto inferiore rispetto allo stato gassoso (un litro di GPL allo stato liquido è in grado di generare oltre 250 litri di gas), consentendo dunque di fornire grossi quantitativi di energia in piccoli volumi.

Esso rappresenta un’ottima risorsa anche in termini di impatto ambientale, generando nella combustione quantitativi praticamente nulli di sostanze inquinanti (Azoto, Zolfo, polveri…) e di Anidride Carbonica.
Inoltre, poiché il GPL è inodore, la normativa vigente in materia prevede l’aggiunta di una sostanza (odorizzante) che gli conferisce un odore caratteristico che consente di identificarne la presenza.
In caso di perdite accidentali un ulteriore vantaggio è che non inquina il terreno o le falde acquifere e non è né tossico, né corrosivo.
Il GPL è una fonte di energia eclettica che si presta al soddisfacimento di ogni tipo di esigenza di riscaldamento: domestica, industriale, agricola.
Le motivazioni che dovrebbero indurre alla scelta di un serbatoio a GPL sono:

  • Il basso impatto ambientale
  • l’alto potere calorifico e rendimento termico (il GPL ha un potere calorifico pari ad oltre due volte e mezza quello del metano)
  • la facile reperibilità
  • Le minori operazioni per la manutenzione della caldaia rispetto al gasolio.

Il serbatoio GPL può essere installato fuori terra oppure essere interrato. Il serbatoio fuori terra deve essere adatto a resistere alle intemperie e alla corrosione e viene fissato su un basamento di cemento per evitare spostamenti.
Nel caso dei serbatoi interrati, questi richiedono unicamente la realizzazione di una buca di dimensioni idonee ed il successivo reinterro senza ulteriori opere in muratura. La parte visibile all’esterno sarà un coperchio da cui è possibile accedere al pozzetto nel quale si trovano i dispositivi di sicurezza e di controllo.

La legge disciplina con apposte norme non solo le fasi di installazione ma anche le procedure di manutenzione. In base a quanto stabilito dal D.Lgs 11 febbraio 1998, n.32, i serbatoi di GPL devono essere sottoposti verifiche periodiche per controllare l’integrità degli gli accessori di sicurezza e i relativi sistemi di protezione previsti dalla normativa.
ll controllo è finalizzato ad accertare che lo stato di conservazione del serbatoio si mantenga nel tempo, garantendone l’utilizzo in sicurezza. Tali operazioni vengono svolte da AGN Energia per mezzo di Tecnici qualificati che al termine rilasciano apposite certificazioni.

GPL domestico in serbatoi di AGN ENERGIA

AGN ENERGIA fornisce i propri serbatoi, sia fuori terra che interrati, in comodato d’uso gratuito, di capacità e tipologia idonee al soddisfacimento di ogni esigenza di utilizzo:

Inoltre, garantisce rifornimento programmato, assistenza tecnica e manutenzione.
Nel caso di utilizzi più limitati (per esempio piani di cottura o piccoli scaldabagni, mettiamo a disposizione le nostre bombole di GPL. Esse sono perfette anche per il campeggio. Potrai scegliere tra le diverse dimensioni quella che si adatta meglio alle tue esigenze di riscaldamento.
Per fughe di gas ed emergenze tecniche, anche fuori orario di lavoro e festivi, AGN Energia mette a disposizione per i suoi clienti il servizio SOS GPL